LEVIdata 92 records found  1 - 10nextend  jump to record: Search took 0.01 seconds. 
1.
[FM-2019-002]

I delfini del cinema americano / Mino Argentieri
Cinema 60 (Agosto, 1960).
Mino Argentieri propone una rassegna dei film scaturiti dal genio di registi giovani che si oppongono ai diktat del sistema hollywoodiano. [...]
(critica musicale)
2.
[FM-2019-001]

Gli innamorati del cinema / Jacques Becker
Cinema 60 (Luglio 1960).
L’autore del contributo Jacques Becker espone il proprio pensiero in relazione alla al modello che i registi nouvelle vague rappresentano per le nuove generazioni che vogliono intraprendere la carriera di cineasta. [...]
(critica musicale)
3.
[FM-2017-964]

Hanno dichiarato a Cinema Nuovo / Cecilia Mangini
Cinema Nuovo (anno IV, 67, 25 09 1955 ).
Secondo il cantante Pirogov la versione del Godunov della Stroeva non è teatro filmato, ma un'opera ispirata dalla fedeltà al testo nel quale anche il popolo russo agisce da protagonista e non solo lo zar [...]
(critica musicale)
4.
[FM-2016-084]

Avanguardia e cinema / Flavia Paulon
La biennale di Venezia, rivista trimestrale dell'Ente della Biennale (febbraio 1954, n. 18).
L'autrice segnala alcuni film sperimentali proiettati alla mostra del cinema di Venezia e tra questi è necessario ricordare almeno quelli che presentano particolarità audiovisive degne di rilievo. [...]
(critica musicale)
5.
[FM-2017-1242]

Cinema inglese in sei giorni / Lotte H. Eisner
Cinema Nuovo (anno VI, 114-115, 15/09/1957 ).
Nel commentare la retrospettiva sul cinema inglese, la Heisner indica la scuola di documentaristi inglesi dei primi anni Trenta (Grierson) come il momento più originale della cinematografia inglese [...]
(critica musicale)
6.
[FM-2017-952]

I 17 giorni del conte / Stelio Martini
Cinema Nuovo (anno IV, 56, 10 04 1955).
Il film è considerato un esperimento di cinema a basso costo con una troupe e un cast ridotti [...]
(critica musicale)
7.
[FM-2017-1067]

Schede - Vivere insieme / ---
Cinema Nuovo (anno II, 4, 1 02 1953).
L'articolo mette in luce il ruolo consueto della donna nel cinema hollywoodiano e il modo in cui la Holliday incarni originalmente questo stereotipo. [...]
(critica musicale)
8.
[FM-2018-117]

L’arta italiana e il cinema parlante nel parere di un competente / s. n.
L'Eco del Cinema - Organo dell'Industria e Commercio cinematografico (1929, n. 67).
Si sta per celebrare la morte del cinematografo, soppiantato dalle talkies. [...]
(critica musicale)
9.
[FM-2016-094]

Una fedele collaboratrice della mostra del cinema: la cinemeccanica¬¬ /
La biennale di Venezia, rivista trimestrale dell'Ente della Biennale (aprile 1951, n. 4, pp. 48-49).
L’articolo, che tradisce immediatamente il suo scopo pubblicitario, elogia l’idea della mostra del cinema di Venezia (1932) e riconosce come uno dei pregi della rassegna la possibilità di ascoltare in lingua originale le voci dei divi americani più famosi. [...]
(critica musicale)
10.
[FM-2016-300]

Musica e cinema / Parisi
L’Eco del Cinema (1924).
Gli spettacoli cinematografici sono fondati sulla cooperazione di musica e visione, tanto che una "visione cinematografica" senza la musica può dirsi cosa "incompleta e assai melanconica" [...]
(critica musicale)