LEVIdata 19 records found  Search took 0.03 seconds. 
1.
[FM-2016-197]

Cadaveri a percentuale / Ermanno Comuzio, Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 15, 15/07/1953).
Secondo il critico musicale bergamasco, prima di giudicare la musica di un film è necessario sottoporre a critica attenta il valore complessivo del film [...]
(critica musicale)
2.
[FM-2016-196]

Nessuno mi ha più chiesto di lavorare per il cinema / G. Petrassi, Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 14, 1/07/1953 ).
Petrassi risponde all'inchiesta promossa da Pellizzari sul rapporto tra la musica e il film [...]
(critica musicale)
3.
[FM-2016-192]

Il film musicale / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 17, 15/08/1953 ).
L'articolo tratta del film musicale partendo dall'invenzione del sonoro, considerato un passaggio irreversibile nella storia delle potenzialità espressive del cinema [...]
(critica musicale)
4.
[FM-2016-191]

Musiche a Venezia / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 19, 15/09/1953).
L'articolo contiene brevi recensioni sulle colonne sonore di alcuni film presentati a Venezia [...]
(critica musicale)
5.
[FM-2016-190]

Musiche a Venezia / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 18, 1/09/1953).
L'articolo recensisce le colonne sonore di alcuni film presentati al festival di Venezia [...]
(critica musicale)
6.
[FM-2016-189]

Musica subordinata / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 20, 1/10/1953).
L'articolo affronta i rapporti che si stabiliscono tra immagine, suono e spettatore [...]
(critica musicale)
7.
[FM-2016-188]

Il mito del bel canto / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 23, 15/11/1953).
La recensione alla colonna sonora del film di De Santis attribuisce ai mandolini e al tentativo poco riuscito di bel canto solo una funzione di cornice stereotipata [...]
(critica musicale)
8.
[FM-2016-173]

I rumori / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 5, 15/02/1953).
I rumori appositamente scelti dal regista sono considerati uno dei principali strumenti espressivi per il film [...]
(critica musicale)
9.
[FM-2016-172]

--- / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 13, 15/06/1953).
Pellizzari prova a condurre una sorta di inchiesta che legittimi la musica per film e quindi elenca le cinque domande a cui musicisti, registi e produttori saranno invitati a rispondere a proposito dell'importanza di questo elemento nell'opera cinematografica [...]
(critica musicale)
10.
[FM-2016-169]

Charlie Chaplin musicista / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (Anno II, 3, 15/01/1953).
L'articolo è un tentativo di decifrare il metodo con cui Chaplin compone la musica per i suoi film: alcune arie semplici e popolari, ricavate dalla memoria personale e familiare di questo «grande mago», prendono forma al pianoforte e poi diventano realizzazioni musicali vere e proprie per le sue opere. [...]
(critica musicale)
11.
[FM-2016-167]

Musica per Mr. Goldwyn / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 4, 15/01/1953).
Il saggio si presenta come una critica sistematica agli stereotipi musicali e visivi determinati esclusivamente da esigenze commerciali [...]
(critica musicale)
12.
[FM-2016-166]

Perché? / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 10, 15/05/1953).
Pellizzari lamenta la paurosa carenza di qualità delle colonne sonore dei film che escono nelle sale e propone un'inchiesta tra musicisti, produttori e registi per comprenderne i motivi..
(critica musicale)
13.
[FM-2016-165]

Mitologia per gli asili / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 10, 1/05/1953).
Lo scopo di film come Fantasia è commentare con i disegni animati alcune delle pagine più importanti del repertorio classico sinfonico: Pellizari critica aspramente questo connubio funzionale, sottolineando la banalità di alcune soluzioni visive oltre che di alcune scelte musicali come la trascrizione per grande orchestra del brano di Bach [...]
(critica musicale)
14.
[FM-2016-164]

La musica / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno I, 1, 15/12/1952).
Il curatore di questa rubrica enuncia la propria prospettiva critica riguardante la musica da film [...]
(critica musicale)
15.
[FM-2016-163]

Vivaldi non va in carrozza / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 2, 1/01/1953).
La scelta di Vivaldi e di musiche dalla commedia dell'arte per la colonna sonora della Carrozza d'oro è considerato un'inaccettabile ibrido rispetto alla vicenda ambientata in una colonia spagnola del XVIII secolo [...]
(critica musicale)
16.
[FM-2016-162]

Monsieur Verdoux / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 6, 1/03/1953).
Si tratta di una recensione alla musica del film di Chaplin paragonato al precedente Limelight: il critico sottolinea il «commento ai boulvards» come il momento più riuscito della colonna sonora e capace di tratteggiare lo spirito di quei luoghi parigini [...]
(critica musicale)
17.
[FM-2016-161]

Mozart non è Mascagni / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 7, 15/03/1953).
L'autore polemizza con il precedente saggio di Kracauer “Logorano la musica di cui si alimentano” (Cinema nuovo n [...]
(critica musicale)
18.
[FM-2016-160]

La signora senza camelie / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 8, 1/04/1953).
L'articolo recensisce nell'apposita rubrica Colonna sonora il secondo lungometraggio di Antonioni [...]
(critica musicale)
19.
[FM-2016-159]

Stazione Termini / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 9, 15/04/1953).
L'articolo recensisce nell'apposita rubrica Colonna sonora tre film: Stazione Termini, Il mondo le condanna, La maschera di fango [...]
(critica musicale)

Interested in being notified about new results for this query?
Set up a personal email alert or subscribe to the RSS feed.