LEVIdata 53 record trovati  inizioprecedente44 - 53  salta al record: La ricerca ha impiegato 0.01 secondi. 
44.
spoglio
11495

Ipotesi per una biografia di Gabriele D'Annunzio. I poli dell'indagine
In: Quaderni del Vittoriale, III,18, 63-67.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 75
45.
spoglio
11498

Ipotesi per una biografia di Gabriele D'Annunzio. Conclusioni della Tavola Rotonda
In: Quaderni del Vittoriale, III,18, 74-78.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 75
46.
spoglio
21380

Puccini e D'annunzio: i termini di una impossibile collaborazione
In: Civiltà musicale. Quadrimestrale di musica e cultura, Ottobre, Anno II n.3 (4), 90-98.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 104
47.
[FM-2016-072]

Lettera da Parigi / André Schaeffner
La rassegna musicale (1933, VI, n. 4).
Corrispondenza sulla stagione musicale parigina del 1933. [...]
(critica musicale)
48.
spoglio
11486

Ipotesi per una biografia di Gabriele D'Annunzio. Connessione: una parola magica
In: Quaderni del Vittoriale, III,18, 5-7.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 75
49.
spoglio
11492

Ipotesi per una biografia di Gabriele D'Annunzio. Replica a Treves e a Valiani
In: Quaderni del Vittoriale, III,18, 48-50.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 75
50.
spoglio
11497

Ipotesi per una biografia di Gabriele D'Annunzio. Un nodo da sciogliere
In: Quaderni del Vittoriale, III,18, 71-74.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 75
51.
spoglio
5475

Una lettera vivaldiana perduta e ritrovata, un inedito monteverdiano del 1630 e altri carteggi di musicisti celebri, ovvero splendori e nefandezze del collezionismo di autografi
In: Nuova Rivista Musicale Italiana, XIV,3, 404-412.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 3
52.
[FM-2016-229]

Lettera da Firenze. Il VII Congresso di Musica / Roman Vlad
La rassegna musicale (1950, XXI, n. 4).
Nella corrispondenza al Settimo congresso internazionale di musica di Firenze, svolto all’interno delle manifestazioni del XIII Maggio Musicale Fiorentino, Vlad indica i nominativi di relatori e partecipanti al congresso sottolineando che, al di là, di quelle relazioni dedicate agli «aspetti squisitamente tecnici» (Previtali e Scherchen), «giuridici» (Cicognini), «di carattere prevalentemente informativo» (Amfiteatrof e Vredenburg) o «limitati ad aspetti particolari» (Thiriet e Keller), «quasi tutte le altre relazioni lasciavano trasparire o esprimevano esplicitamente il disagio dei compositori per la scarsa considerazione di cui gode la musica nella produzione corrente e per le condizioni di lavoro, spesso proibitive, nelle quali i musicisti sono per lo più costretti a dare il loro contributo al film». [...]
(critica musicale)
53.
documento elettronico
spoglio
FL-2019-141

Roma 1915
Fa parte di: L' approdo musicale : rivista trimestrale di musica. - Roma ; Torino : ERI, 1958-1967. - p. 57-60.
I-Vlevi
Miscellanea
PER 4

Abstract: Il titolo fa riferimento alla data in cui Labroca ascoltò per la prima volta Alfredo Casella, in occasione di un concerto all’Augusteo di Roma il 14 febbraio 1915. L’articolo altro non è che la cronaca di quell’evento; in questa l’autore si concentra sulla descrizione dell’atmosfera tesa della sala (“quel giorno c’era davvero aria di battaglia…”) e sull’effetto perturbante che la personalità di Casella produsse nel pubblico e in lui, sottolineando da parte sua la percezione di una inedita “volontà […] di imporre un programma nuovo”. In particolare, Labroca rammenta l’esecuzione di brani da «Dafnis e Cloe» di Maurice Ravel (accolti da un “silenzio glaciale”), del poema «Notte di maggio» di Casella (che ricevette fischi e applausi) e di «Petruska» di Igor Stravisnky (applaudito quasi unanimemente). Registra infine la presenza di Filippo Tommaso Marinetti nel pubblico, mettendone ironicamente in luce il ruolo di capofila – sconfitto – dei contestatori.

Testo completo: Scarica testo completoPDF