LEVIdata 36 records found  beginprevious27 - 36  jump to record: Search took 0.00 seconds. 
27.
documento elettronico
spoglio
FL-2019-046

Ennio Simeon, spartiti e anima : nella casa armonica di Zuclo, il “leoncino” imparò a coltivare la cultura della musica
Fa parte di: L'Adige. - Trento. - 27 agosto 2000, p. 11.
Miscellanea
(estratto) (riproduzione digitale)
[non posseduto]

Abstract: L'articolo, pubblicato a centro pagina, contiene un ritratto della persona - del carattere e delle qualità umane - del musicologo trentino Ennio Simeon.

Riproduzione digitale: Download fulltextPDF

Il record compare in queste collezioni:
«Gianni Milner» Library > Miscellany
Digital objects
Miscellany

28.
musica a stampa
monografia
43820

A MIO FRATELLO Don ANTONIO / MESSA / "AUXILIUM CHRISTIANORUM" / A 3 VOCI DISPARI (C. T. e B.) CON / ACCOMPAGNAMENTO D'ORGANO O D'ARMONIO / DI / FEDERICO MARINI / Distinta con Medaglia speciale al Concorso di Musica Sacra / indetto dalla Casa Editrice A. BERTARELLI & C.
[Messa -
Messa -
3V (ATB), org -
Re]
I-Vsm
Fondo Procuratoria di San Marco
(scheda catalogo)
scheda n° 2102.
D.80/1-60
29.
musica a stampa
monografia
43948

A DON GIOVANNI PAGELLA / CON AFFETTO / MESSA / in onore di San Michele Arcangelo / A DUE VOCI PARI / (SOPRANO e CONTRALTO o TENORE e BASSO) / CON ACCOMPAGNAMENTO D'ORGANO O D'ARMONIO / DEL / Sac. M. TORQUATO TASSI / (SALESIANO) PREMIATA AL CONCORSO DI MUSICA SACRA INDETTO / DALLA CASA A. BERTARELLI & C.
[Messa -
Messa -
coro 2V (SA/TB), org -
Re min.]
I-Vsm
Fondo Procuratoria di San Marco
(scheda catalogo)
scheda n° 2230.
D.176/1-21
30.
testo a stampa
libretto
monografia
1637

Opera e Balletto 1982-83 La Dama di Picche opera in tre atti (sette quadri) tratta dal libretto di Modest Ciaikovski, da una novella di Puskin (*) Musica di Peter Ilic Ciaikovski (propr. per l'Italia Casa Musicale Giuliana & Schmidl s.r.l. - Trieste).
60 pp.
I-Vlevi
Fondo Guidetti
(programma di sala)
GUI 5
31.
[FM-2016-327]

La musica e la cinematografia / s.n.
La cine-fono. Rivista illustrata quindicinale di cinematografia, fototipia ed automatici (1913/251, 23/9/1913).
La Società Anonima Ambrosio di Torino e la Casa Pasquali hanno commissionato ai maestri Carlo Graziani-Walter e Colombino Arona musiche originali per il film "Gli ultimi giorni di Pompei", diversamente dalla consuetudine di usare per il cinema musiche già esistenti..
(critica musicale)
32.
[FM-2019-034]

Colonna sonora / Enzo Masetti
Film: settimanale di cinematografo teatro e radio (1941, IV, n. 20 ).
In questo articolo Masetti denuncia le “incommensurabili scempiaggini” presenti nelle “colonne sonore che sostituiscono le colonne originali dei film stranieri” operate da “gente che con la musica non ha nemmeno la più lontana parentela” [...]
(critica musicale)
33.
[FM-2016-228]

Un film sulla «Passione Secondo Matteo» / (g. gr.) Giorgio Graziosi
La rassegna musicale (XXI, n. 3, 1950).
Si tratta di una recensione sul film-documentario “Passione Secondo Matteo”, realizzato in occasione del bicentenario della morte di Johann Sebastian Bach. [...]
(critica musicale)
34.
[FM-2016-107]

Frate Sole / s.n.
In Penombra (6.1918 (n. 1)).
Frate Sole, pellicola muta della Tespi Film, diretta da Mario Corsi ed accompagnata dal poema sacro per orchestra e coro di Luigi Mancinelli, viene qui presentato come massimo risultato nella cinematografia dell’epoca. [...]
(critica musicale)
35.
[FM-2017-034]

La polemichetta Americanismo, Editori e Siae / Alfredo Curci
Il musicista (1937, IV, n. 9).
Risposta dell’editore Alfredo Curci ad un precedente intervento polemico di Ezio Carabella in cui l’editore precisa di non conoscere il motivo per cui la ripartizione dei diritti musicali per i film sonori, «in vigore dal 1932», era stata modificata. [...]
(critica musicale)
36.
[FM-2016-378]

Romeo I Julietta / Tino Ranieri
Bianco e nero (XVIII, n. 8, agosto 1957).
Nella recensione Ranieri esprime un elogio nei confronti della trasposizione filmica (dal titolo L’ultima danza di Giulietta e Romeo) prodotta nel 1954 da Lev Arnstam e Leonid Lavrovskij, del balletto ideato dallo stesso Lavrovskij (come coreografo) nel 1940 sulle celebri musiche di Sergej Prokof’ev. [...]
(critica musicale)