LEVIdata 41 records found  beginprevious20 - 29nextend  jump to record: Search took 0.01 seconds. 
20.
[FM-2016-302]

Il pianto artificiale / s.n.
Cine-Gazzettino (1929).
Trafiletto tratto dalla testata «Regime fascista», che dà conto dell’impiego della musica durante le registrazioni nei teatri di posa, per favorire la commozione e il pianto degli attori. [...]
(critica musicale)
21.
[FM-2018-073 ]

Musica e guerra / Callisto Cosulich
Amadeus (III, 19, giugno1991).
L'idea centrale dell'articolo è che le partiture originali scritte per i film patriotici o militaristi non sono rimaste nella memoria, mentre «i film di guerra che si ricordano, sono in genere dei film contro la guerra e quasi sempre questi film utilizzano musica preesistente...», soprattutto le canzoni d'epoca. [...]
(critica musicale)
22.
[FM-2017-978]

Petrassi e la pattuglia / Luigi Pestalozza
Cinema Nuovo (anno III, 41, 15/08/1954).
Nella rubrica “Lettere al direttore”, Pestalozza si sofferma ad analizzare la musica di Petrassi composta per la Pattuglia sperduta di Pietro Nelli, già recensita positivamente, ma in modo generico da Aristarco [...]
(critica musicale)
23.
[FM-2016-069]

Radio e cinema / M. [Massimo Mila]
La rassegna musicale (1933, VI, n. 2).
Mila introduce le sue recensioni con un attacco al «realismo imperante» che condiziona la più recente produzione cinematografica. [...]
(critica musicale)
24.
[FM-2016-126]

Prime visioni - Il re del Jazz / s.n.
Kines (23.11.1930 (n. 1)).
Recensione dal lessico piuttosto espressivo, colorito, talvolta eccessivo e poco oggettivo de Il re del jazz ( Titolo originale: The King of Jazz;regia di John Murray Anderson; musiche di Milton Ager, James Dietrich, George Gershwin, Billy Rose, Mabel Wayne, produzione Universal Pictures). [...]
(critica musicale)
25.
[FM-2016-244]

Doppiaggio dei film rivista / Roberto Leydi
Cinema (III, 41, 30/6/1950).
L’autore riflette sugli esiti infelici della pratica del doppiaggio delle canzoni nei film di rivista americani, che va ad alterare, snaturare e volgarizzare l’originale, come nel caso di Night and day di Cole Porter, o del film Romance on the High Seas con la soppressione della voce di Doris Day e dei brani There’s you or no one, I’m in love, It’s magic, Put’em in a box, composti da Styne e Cahn [...]
(critica musicale)
26.
[FM-2016-283]

Biblioteca. Ascolta, Mister Bilbo / Sergio De Santis
Cinema (VII, 145, 25/11/1954).
Recensione del libro di Tullio Kezich e Roberto Leydi Ascolta, Mister Bilbo, un’indagine sulla musica e le canzoni popolari americane di protesta sociale. [...]
(critica musicale)
27.
[FM-2016-155]

Incursioni sullo schermo – Hollywood che canta / s.n.
Kines (26.X.1930, n. 43 (Vecchia Serie)).
Recensione di Hollywood che canta (regia Charles Reisner, assenti informazioni compositore, prod. [...]
(critica musicale)
28.
[FM-2016-131]

Incursioni sullo schermo – Il filo di Arianna / s.n.
Kines (2.III.1930, n. 9 (Vecchia Serie)).
Film sonoro e cantato (cit.), regia di Dorothy Arzner, musiche di Victor Schetzinger (non menzionato nella recensione), Edizione Paramount-Vitaphone. [...]
(critica musicale)
29.
[FM-2016-268]

Il cantante di jazz. Il cantante pazzo / Tom Granich, Roberto Leydi
Cinema (III, 53, 30/12/1950).
L’articolo si focalizza sulla figura del cantante Al Jolson, dalla nascita a Pietroburgo, ai primi spettacoli di “minstrel show” poi trasposti nei film da lui interpretatati, tra cui spiccano The Jazz Singer e il successivo The singer Fool. [...]
(critica musicale)