LEVIdata 27 records found  1 - 10nextend  jump to record: Search took 0.06 seconds. 
1.
[FM-2022-055]

Radiofonia, cinema parlato e sonoro / s. n.
Musica d'oggi (1932, XIV, n. 6).
DA MODIDICARE L’autore indica la necessità di creare uno statuto legale per quei professionisti della musica che avevano a che fare con i nuovi media, radio e cinema, chiamati, in una sorta di palingenesi dell’arte, a sostenere «l’elevazione spirituale delle masse» [...]
(critica musicale)
2.
[FM-2017-1084]

Si schierarono contro le parole / Emilio Tadini
Cinema Nuovo (anno II, 26, 31 12 1953 ).
L'articolo ripercorre i principali giudizi sul sonoro cinematografico emessi dagli uomini di cultura italiani nei primi anni Trenta; le citazioni più originali all'interno di questo panorama sono corredate dal titolo delle opere in cui si possono rinvenire con le rispettive date di pubblicazione [...]
(critica musicale)
3.
[FM-2016-075]

Film sonoro / [Guido M. Gatti]
La rassegna musicale, VII, n. 1 (1934).
Un articolo di Émile Vuillermoz su «Les Temps» [Le film musical, «Les Temps», Paris 2 décembre 1933, p. [...]
(critica musicale)
4.
[FM-2016-252]

Il sonoro / G. C. Carraresi
Cinema Nuovo (anno VII, 122, 1/01/1958).
L'articolo di carattere prevalentemente tecnico evidenzia la penetrazione del parlato nel cinema amatoriale della fine degli anni cinquanta, ma proprio i problemi inerenti alla registrazione, al supporto, alla sincronizzazione sembrano ostacolarne la diffusione capillare [...]
(critica musicale)
5.
[FM-2016-063]

Canzoni e musiche di cinematografo / Massimo Mila
«La rassegna musicale» (IV, 4, 1931).
Lo scritto fornisce piena dignità critica alle canzoni presenti in alcuni film hollywoodiani. [...]
(critica musicale)
6.
[FM-2020-032]

Film sonoro / Guido M. Gatti
La rassegna musicale (VII, 1, 1934).
Un articolo di Émile Vuillermoz su «Les Temps» [Le film musical, «Les Temps», Paris 2 décembre 1933, p. [...]
(critica musicale)
7.
[FM-2022-028]

Colonne sonore / Renato May
Bianco e nero (Dicembre 1949, X, n. 12).
Nell’articolo si esaminano le potenzialità espressive dell’elemento sonoro aggiunto all’immagine, la cui aggiunta al prodotto filmico ha determinato un rallentamento del ritmo generale dell’opera, dovuto alla necessità di adeguare le immagini alla velocità dei suoni e del parlato, e il sempre più frequente impiego del piano americano, in luogo di primo piano e mezza figura [...]
(critica musicale)
8.
[FM-2018-101]

La parola all’arte muta / M. Casadei
L'arte del cinema (10/11/1928).
Quella fra parola e cinema è un’antitesi inconciliabile. [...]
(critica musicale)
9.
[FM-2021-033]

L'opera in film / Sebastiano Arturo Luciani
Bianco e nero (1938, n. 4).
Nell’articolo “L’opera in film” viene compiuto un excursus tra i vari tentativi di tradurre l’opera lirica in film, un’operazione nuova a cui si approdò con la nascita del Cinema sonoro, che si pensava poter sostituire i film muti. [...]
(critica musicale)
10.
[FM-2017-1238]

Spirito del cinema, contribuiti alla storia delle teoriche del film (11) / Guido Aristarco
Cinema Nuovo (anno VII, 133, 15-30/ 06/1958).
Nel tentativo di ricostruire le riflessioni sul cinema di Epstein, Aristarco evidenzia la convinzione del cineasta francese che il cinema elabori autonomamente una forma di pensiero grazie alle caratteristiche intrinseche che possiede, come una sorta di cervello meccanico, che registri e riproponga fenomeni e realtà prima non visibili, non percettibili [...]
(critica musicale)