LEVIdata 12 records found  1 - 10next  jump to record: Search took 0.02 seconds. 
1.
[FM-2022-034]

Lo spirito del film / Béla Balàzs
Bianco e nero (Febbraio 1940, IV, n. 2).
Una parte cospicua dell'ampio saggio di Balàzs (pp. [...]
(critica musicale)
2.
[FM-2017-956]

Il Chaplin muto era solo / Bela Balazs
Cinema Nuovo (anno V, 79, 25 03 1956 ).
La citazione, tratta dall'opera di Balazs “Il film [...]
(critica musicale)
3.
[FM-2017-1030]

Con la pistola in mano sono subito simpatici / Lino Dal Fra
Cinema Nuovo (anno III, 30, 1 03 1954 p ).
Nell'intervista rilasciata a Dal Fra, Antonioni rigetta la prospettiva critica di Cinema Nuovo e auspica una critica militante volta al riconoscimento delle novità linguistiche che il regista propone e non all'analisi della prospettiva morale (e culturale) entro cui si iscrive genericamente la sua opera. [...]
(critica musicale)
4.
[FM-2017-1238]

Spirito del cinema, contribuiti alla storia delle teoriche del film (11) / Guido Aristarco
Cinema Nuovo (anno VII, 133, 15-30/ 06/1958).
Nel tentativo di ricostruire le riflessioni sul cinema di Epstein, Aristarco evidenzia la convinzione del cineasta francese che il cinema elabori autonomamente una forma di pensiero grazie alle caratteristiche intrinseche che possiede, come una sorta di cervello meccanico, che registri e riproponga fenomeni e realtà prima non visibili, non percettibili [...]
(critica musicale)
5.
[FM-2016-224]

Musica e cinematografo. Un connubio difficile / Fedele d’Amico
La rassegna musicale (1943, XVI, n. 1).
Lo spunto iniziale del lungo intervento nasce da un precedente articolo di Gianandrea Gavazzeni, pubblicato su «La ruota», intitolato “Un connubio impossibile”. [...]
(critica musicale)
6.
[FM-2022-000]

Appunti per una poetica cinematografica del motivo musicale / Paolo Jacchia
Bianco e nero (Settembre 1948, IX, n. 7).
Prendendo le mosse da un dibattito sviluppatosi sulla rivista «Figaro», vòlto a negare l’utilità della musica nei film, l’autore dell’articolo dimostra al contrario l’importanza della componente sonora in ambito cinematografico, in particolare quando essa è incentrata sull’impiego di specifici motivi musicali. [...]
(critica musicale)
7.
[FM-2016-342]

Cos'è la musica in relazione con la cinematografia? / C. Graziani-Walter
La cine-fono. Rivista illustrata quindicinale di cinematografia, fototipia ed automatici (1913, 262).
Il maestro Graziani-Walter, autore dell'articolo, afferma che il cinema costituisce fonte d'ispirazione per i compositori, perché li apre a nuovi procedimenti e a nuove forme; e che una musica descrittiva e originale è un elemento che valorizza il cinema..
(critica musicale)
8.
[FM-2016-276]

Venticinque anni da un manifesto / Franco Venturini
Cinema (VI, 111, 15/6/1953).
A venticinque anni dalla pubblicazione del “Manifesto dell’asincronismo” – firmato da Ejzenštejn, Pudovkin, e Alexandrov – Venturini propone di riesaminare retrospettivamente le riflessioni teoriche dei tre registi, valutate da un’angolazione contemporanea. [...]
(critica musicale)
9.
[FM-2022-029]

Immagine e suono / Sergej Michajlovič Ėjzenštejn
Bianco e nero (Gennaio 1950, XI, n. 1).
Avvalendosi del sussidio di diagrammi ed esempi musicali, l’autore propone una dettagliatissima analisi audiovisiva di 12 inquadrature e delle relative 17 battute con il commento sonoro che precedono la cosiddetta scena della «Battaglia sul ghiaccio» del proprio film Aleksandr Nevskij, vale a dire l’episodio da lui definito dell’«alba di ansiosa attesa». [...]
(critica musicale)
10.
[FM-2016-384]

Motivi per una grammatica del suono cinematografico / Franco Venturini
Bianco e nero (XVII, n.10, ottobre 1956).
Venturini prende in considerazione tre fattori (variabili) inerenti il sonoro nel film e basandosi sulle possibili combinazioni tra di essi ipotizza otto casi standard. [...]
(critica musicale)