LEVIdata 26 records found  1 - 10nextend  jump to record: Search took 0.02 seconds. 
1.
[FM-2018-025]

Il film parlante americano / Umberto Masetti
Cinematografo (4.8.1929, n. 16).
Riflessioni e constatazioni sull’industria del sonoro statunitense e la produzione dello stesso in paesi stranieri. [...]
(critica musicale)
2.
[FM-2018-023]

Le prime visioni a Milano – La donna, il diavolo ed altre sonorità / Umberto Masetti
Cinematografo (7.7.1929, n. 14).
L’articolo riporta in maniera chiara le reazioni del pubblico ai quattro spettacoli sonori del Cinema Corso di Milano, in ordine cronologico: Il cantante di Jazz, Ombre bianche, Primo amore, La donna e il diavolo. [...]
(critica musicale)
3.
[FM-2016-146]

La difesa europea contro il film sonoro americano / Ingold
Kines (29.VI.1930, n. 26 (Vecchia Serie)).
Informazioni sui primi tentativi sonori in Europa ed il conseguente doppiaggio delle pellicole americane nelle diverse lingue del vecchio continente. [...]
(critica musicale)
4.
[FM-2018-098]

Giudizi sul film parlante e sonoro / s. n.
Cine-Gazzettino (24/8/1929).
L’opinione di Carmine Gallone sul cinema sonoro è che esso dà completezza all’arte cinematografica. [...]
(critica musicale)
5.
[FM-2018-097]

Editori, interpreti e direttori del film parlante Cantante di Jazz / s. n.
Cine-Gazzettino (24/8/1929).
Vicende della casa di produzione Warner Brothers, dagli esordi con The Great Train Robbery al successo del cinema sonoro con The Jazz Singer e il sistema Vitaphone..
(critica musicale)
6.
[FM-2018-099]

Il primo film parlante al Cinema Savoia di Bologna / s. n.
Cine-Gazzettino (12/9/1929).
Anteprima della première bolognese del Cantante di Jazz. [...]
(critica musicale)
7.
[FM-2016-119]

L'ambiente / M. I.
Kines (23.6.1929 (n. 24)).
La rubrica L’ambiente, presente regolarmente sull’ultima pagina della rivista Kines, disquisisce in questo numero sullo scarno utilizzo dei riduttori italiani nei film sonori di origine anglosassone [...]
(critica musicale)
8.
[FM-2016-124]

A tappe con il film parlante / Maribel
Kines (8.9.1929 (n. 35)).
L’articolo recensisce la pellicola sonora La Canzone di Parigi di Maurice Chevalier, (con ogni probabilità si tratta di Innocents of Paris), prodotta dalla Paramount mediante apparecchi Western-Electric, in maniera oggettiva e coerente, criticandone le imperfezioni tecniche (timbro metallico delle voci; impossibilità di localizzarne la sorgente sonora) e lodandone altresì gli aspetti positivi del canto e della rumoristica. [...]
(critica musicale)
9.
[FM-2017-051]

Le prime visioni a Milano – Il pubblico milanese ed il film sonoro / Umberto Masetti
Cinematografo (12.5.1929, n. 10).
Masetti si basa su un fatto di cronaca, le prime rappresentazioni sonore al Cinema Corso di Milano, per recensirne lo spettacolo rappresentato, Il Cantante di Jazz (conosciute specifiche di produzione sono qui assenti), e carpire le reazioni del pubblico, perlopiù scettico e dubbioso. [...]
(critica musicale)
10.
[FM-2016-290]

L’opinione del pubblico – Nuove idee su un vecchio argomento: Film sonoro / Emilio Liotta
Kines (25.I.1931, n. 4).
Lo scritto mette a confronto i film sonori americani con quelli europei, nello specifico le produzioni francesi, inglesi e tedesche, rimarcando come in questo contesto i prodotti cinematografici italiani risultino, in mano a Pittaluga(cit.), piuttosto scandenti ed artisticamente lacunosi rispetto agli altri prodotti internazionali. [...]
(critica musicale)