LEVIdata 15 records found  1 - 10next  jump to record: Search took 0.00 seconds. 
1.
[FM-2017-1067]

Schede - Vivere insieme / ---
Cinema Nuovo (anno II, 4, 1 02 1953).
L'articolo mette in luce il ruolo consueto della donna nel cinema hollywoodiano e il modo in cui la Holliday incarni originalmente questo stereotipo. [...]
(critica musicale)
2.
spoglio
12810

Vivere insieme.
In: Il Corriere Unesco. Mensile dell'organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura, 40° anno-N.3 Marzo, 3-42.
Contiene gli articoli: "Il tempo dei popoli. India: tradizione viva"; "Vivere insieme: la comunità internazionale è un mito?" di R.-J. Dupuy; "Vent'anni di cooperazione culturale nel mondo" di E. Pouchepadass; "Queste città che ci divorano" di R. M. Salas; "Milioni di uomini senza tetto"; "Donne emarginate" di A. Moustapha Diop; "I nuovi poveri" di G. Sarpellon; "Dominazione e squilibri" di N. van Khoa; "La pressione sociale" di A. Somabhai Patel; "A libro aperto" di I. V. Petrianov-Sokolov; "Giochi, sport e tradizioni"; "L'ultima dimora del Duca di Qin" di W. Ruitang; "L'Unicef ha quarant'anni"
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 94
3.
[FM-2017-953]

Schede – Canzoni di tutta Italia / ---
Cinema Nuovo (anno V, 79, 25 03 1956 ).
L'articolo è una stroncatura del film a causa soprattutto degli stereotipi che presenta, ma l'impianto del genere viene salvato, perché potrebbe diventare un interessante spettacolo e insieme un'indagine sul folklore musicale italiano..
(critica musicale)
4.
[FM-2017-991]

All'ovest niente di nuovo / ---
Cinema Nuovo (anno V, 81, 25 04 1956 ).
Dopo una lunga premessa, volta ad ancorare l'opera di Milestone alla tradizione socioculturale statunitense e concentrata particolarmente sul sistema dei personaggi del romanzo di Remarque e del film, Aristarco nota che le combinazioni audiovisive riescono a condensare l'evoluzione del personaggio nello sviluppo della narrazione e a raggiungere persino effetti simbolici. [...]
(critica musicale)
5.
[FM-2017-966]

Schede – La donna più bella del mondo / ---
Cinema Nuovo (anno IV, 71, 25 11 1956 ).
Il film non è considerato all'altezza delle biografie hollywoodiane: le ricostruzioni dell'epoca della Cavalieri sono pressoché assenti ed è considerata molto scadente, tale da non meritare neppure un giudizio, la performance come cantante della Lollobrigida, che pure doppia se stessa [...]
(critica musicale)
6.
[FM-2017-985]

Schede – Carmen Jones / ---
Cinema Nuovo (anno V, 80, 10 04 1956 ).
Il film è considerato un esempio significativo di trattazione del problema dei neri nella cultura americana e soprattutto rappresenta una notevole trasposizione dell'opera musicale al cinema..
(critica musicale)
7.
[FM-2017-1081]

Schede – Canzoni, canzoni, canzoni / VICE
Cinema Nuovo (anno II, 22, 1 11 1953).
Il film di Paolella è il tentativo commerciale di bissare il successo di “Canzoni di mezzo secolo”, ma il film viene considerato peggiore del precedente: un pout-pourri di canzoni messo insieme in modo sciatto e ingiustificato, dove era possibile invece fare almeno storia del costume proprio attraverso la canzone [...]
(critica musicale)
8.
[FM-2016-163]

Vivaldi non va in carrozza / Antonio Pellizzari
Cinema Nuovo (anno II, 2, 1/01/1953).
La scelta di Vivaldi e di musiche dalla commedia dell'arte per la colonna sonora della Carrozza d'oro è considerato un'inaccettabile ibrido rispetto alla vicenda ambientata in una colonia spagnola del XVIII secolo [...]
(critica musicale)
9.
[FM-2017-1011]

Schede - Senso / Guido Aristarco
Cinema Nuovo (anno V, 52 10 02 1955).
Si tratta del primo articolo nel quale Aristarco identifica in "Senso" il prototipo di film per un'ipotetica nuova fase del cinema italiano, corrispondente al realismo, che si rifà soprattutto alle posizioni marxiste di Luckacs e Salinari, come sarà evidente negli articoli seguenti, che sosterranno un'ampia polemica sul problema degli esiti del neorealismo in Italia. [...]
(critica musicale)
10.
[FM-2017-1065]

Schede – La spia / VICE
Cinema Nuovo (anno II, 8, 1 04 1953 ).
L'articolo stronca il tentativo di costruire un film di spionaggio fatto di soli suoni e rumori, privo cioè di dialogo [...]
(critica musicale)