LEVIdata 163 records found  1 - 10nextend  jump to record: Search took 0.03 seconds. 
1.
spoglio
21491

S. Toffolo, Strumenti musicali a Venezia nella storia e nell'arte dal XIV al XVIII secolo
In: Notiziario Bibliografico. Periodico della Giunta regionale del Veneto, Dicembre n.24, 22-23.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 106
2.
spoglio
21290

Appunti per la storia delle accademie musicali a Vicenza nel secolo XVIII
In: Rassegna Veneta di Studi Musicali, II-III, 379-388.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 101
3.
testo a stampa
monografia
FL-2018-480

Musica e storia. XIV/1, 2006
Bologna,
Il Mulino,
2006.
Fa parte di: Musica e storia, XIV/1 (aprile 2006)
I-Vlevi
Produzione editoriale
(rivista)

Il record compare in queste collezioni:
Cultural and scientific activities > Publishing output
Periodicals

4.
testo a stampa
monografia
FL-2018-481

Musica e storia. XIV/2, 2006
Bologna,
Il Mulino,
2006.
Fa parte di: Musica e storia, XIV/2 (agosto 2006)
I-Vlevi
Produzione editoriale
(rivista)

Il record compare in queste collezioni:
Cultural and scientific activities > Publishing output
Periodicals

5.
spoglio
22121

La costruzione degli strumenti musicali a Venezia dal XVI al XIX secolo
In: IL FLAUTO DOLCE. Rivista per lo studio e la pratica della musica antica, Aprile-Ottobre n.14-15, 24-30.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 112
6.
testo a stampa
monografia
3490

Storia degli strumenti musicali.
630 pp.
I-Vlevi
Fondo Piamonte
(volume)
STO 79
7.
testo a stampa
monografia
3504

Storia degli strumenti musicali.
X,86 pp.
I-Vlevi
Fondo Piamonte
(volume)
STO 93
8.
testo a stampa
monografia
FL-2018-405

Il pianto della Madonna e la visita delle Marie al sepolcro. Introduzione, testi e melodie del secolo XIV secondo una sconosciuta fonte di Venezia
Venezia,
Fondazione Ugo e Olga Levi - La Biennale di Venezia,
1994.
I-Vlevi
Produzione editoriale
(volume)
L 153

Abstract: Gli storici del teatro italiano hanno ripetutamente sottolineato che, nel corso dei secoli XIV-XV, la 'marca trevigiana' si è distinta per l'intensa attività creativa di forme drammatiche sia nell'ambito della produzione sacra che di quella profana. Verso l'anno 1400 la prima era ancora quasi tutta associata ai riti della liturgia e, di conseguenza, in latino: lo avevano già rivelato al mondo degli studiosi due significative edizioni, contenenti i drammi liturgici (ossia uffici - spesso poetici, sempre in musica - per le più importanti feste dell'anno) secondo la tradizione dei due più fecondi centri dell'Italia nord-orientale: Cividale del Friuli e Padova. L'inatteso incontro dell'autore con un manoscritto conservato nella biblioteca della chiesa veneziana di Santa Maria della Fava propone ora il problema in termini che sembrano confermare appieno la tesi secondo la quale, nell'area veneto-friulana, la drammaturgia sacra era ampiamente diffusa e praticata nel periodo fra Tre e Quattrocento. Il 'nuovo' codice trasmette, tra molti altri testi musicali, I'ufficio drammatizzato per la festa dell'Annunciazione, il pianto della Vergine dialogato e, per il mattino di Pasqua, il rito della visita al sepolcro delle tre Marie. II presente volume ospita, oltre al la descrizione dell'intero manoscritto, l'analisi del Planctus Mariae - preceduto dal frammento Flete, fideles - e della Visitatio sepulchri, nonché la trascrizione dei testi e delle melodie.

Copertina: Download fulltextJPG

9.
spoglio
10581

Il Regio Ducal Teatro di Milano nel secolo XVIII
In: Gazzetta Musicale di Milano, XLIX,10, 145-146.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 56
10.
spoglio
12010

Musica e musicisti nella Cattedrale di Padova nei sec. XIV, XV, XVI: contributo per una storia (continua)
In: Note d'archivio per la storia musicale, XVIII,1, 1-31.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 83