LEVIdata 17 records found  1 - 10next  jump to record: Search took 0.01 seconds. 
1.
spoglio
16954

Nuovi fondi per Rossini.Tre miliardi dai Beni Culturali
In: Il Giornale della Musica. Mensile di informazione e cultura musicale, Ottobre Anno IX n.87, 4.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 96
2.
spoglio
17689

Chi ha scippato il Rof? I Beni Culturali "dirottano" 6 miliardi
In: Il Giornale della Musica. Mensile di informazione e cultura musicale, Gennaio Anno XII n.112, 4.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 96
3.
spoglio
20934

La politica dei Beni Musicali. Dopo il testo unico delle disposizioni sui beni culturali
In: Il Giornale della Musica. Mensile di informazione e cultura musicale, Luglio-Agosto Anno XVII n.173, 26.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 96
4.
spoglio
21957

La politica dei beni culturali in Italia: il caso dei "giacimenti culturali" (1986-1988)
In: Le fonti musicali in Italia. Studi e ricerche, Anno II, 223-261.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 110
5.
spoglio
21203

Il progetto ACOM di Venezia e i beni culturali musicali: lavori in corso, problemi, prospettive
In: VENEZIA ARTI. Bollettino del Dipartimento di storia e critica delle arti dell'Università di Venezia, n.4, 185-186.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 100
6.
spoglio
21430

Conservazione e valorizzazione dei Beni culturali ecclesiastici. Vademecum per gli operatori culturali ecclesiastici
In: Notiziario Bibliografico. Periodico della Giunta regionale del Veneto, Dicembre n.9, 7.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 106
7.
spoglio
27195

Tutto Puccini presto in rete. Un'opera dell'Istituto Boccherini di Lucce e del Ministero per i beni culturali
In: Il Giornale della Musica. Mensile di informazione e cultura musicale, Maggio Anno XXI n.215, 35.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 96
8.
spoglio
19611

Petruzzelli: Melandri accelera Bari non ancora. Ha affidato 11 miliardi alla Sovrintendenza ai Beni Artistici
In: Il Giornale della Musica. Mensile di informazione e cultura musicale, Giugno Anno XV n.150, 8.
I-Vlevi
Fondo Periodici
(rivista)
PER 96
9.
documento elettronico
monografia
FL-2019-127

Regolamento concernente la procedura per la formazione degli elenchi nazionali di archeologi, archivisti, bibliotecari, demoetnoantropologi, antropologi fisici, esperi di diagnostica e di scienza e tecnologia applicate ai beni culturali e storici dell'arte ...
[Roma],
Mibac,
2019.
Miscellanea

Abstract: Il Decreto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali del 20/05/2019 disciplina le modalità e i requisiti per l’iscrizione dei professionisti negli elenchi nazionali di archeologi, archivisti, bibliotecari, demoetnoantropologi, antropologi fisici, esperti di diagnostica e di scienza e tecnologia applicate ai beni culturali e storici dell’arte, in possesso dei requisiti individuati ai sensi della legge 22 luglio 2014, n. 110. Entro 90 giorni dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del D.M., la Direzione generale Educazione e Ricerca del Ministero per i Beni e le Attività Culturali procederà alla pubblicazione dei “Bandi permanenti” per l’iscrizione all’elenco di ciascuno dei profili professionali indicati. (testo tratto dalla nota di Lucia Antonelli in AIB notizie)

Allegati 1-8 (Testo completo): Download fulltextPDF D.M. 244 20/05/2019 (Testo completo): Download fulltextPDF Testo completo: Profilo professionale Bibliotecario [guida pratica] - Download fulltextPDF Linee guida applicative - Download fulltextPDF

Il record compare in queste collezioni:
«Gianni Milner» Library > Miscellany
Digital objects
Miscellany

10.
documento elettronico
monografia
FL-2019-128

[Circolare n. 14510 23/07/2019] : Codice del Terzo settore - Decreto legislativo n. 117 del 3 luglio 2017 - D. lgs. 105/2018 del 3 agosto 2018
Roma,
Mibac,
2019.
Miscellanea

Abstract: Il 3 agosto 2017 è entrato in vigore il decreto legislativo n. 117 del 3 luglio 2017 noto come "Codice del Terzo settore", pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 179 del 2 agosto 2017. Il Codice del Terzo settore costituisce un corpo normativo organico, volto a regolare sia sul piano civilistico che sul piano tributario gli enti non lucrativi che perseguono finalità civiche, solidaristiche o di utilità sociale. Obiettivo della riforma è quello di una revisione complessiva della legislazione in materia al fine di: conferire al Terzo settore una specifica identità sotto il profilo giuridico; semplificare e armonizzare le molteplici normative di dettaglio, talvolta sovrapponibili, indirizzate a diverse tipologie di soggetti non profit e valorizzare un settore centrale per l'economia del Paese (in termini di addetti, di utenti e di volume d'affari). In particolare, per acquisire la qualifica di ETS individuati dall’art. 4 comma 1 del Codice, l'attività svolta dagli Istituti culturali in via esclusiva o principale, dovrà rientrare tra una delle attività di interesse generale elencate all' art. 5 comma 1 del Codice, alle lettere d), j), i), k).

Testo completo: Download fulltextPDF

Il record compare in queste collezioni:
«Gianni Milner» Library > Miscellany
Digital objects
Miscellany