000059085 001__ 59085
000059085 005__ 20190327141904.0
000059085 037__ $$aFM-2019-000
000059085 100__ $$aPierre Kast
000059085 245__ $$aL’amore dei Marziani
000059085 254__ $$xNo
000059085 254__ $$yNo
000059085 254__ $$zNo
000059085 302__ $$a25
000059085 302__ $$b25
000059085 518__ $$dLuglio 1960
000059085 520__ $$aPierre Kast dipinge con una recensione più che positiva il film Moranbong, la cui distribuzione è stata proibita in Francia. Il breve contributo è un elogio continuo alla bellezza delle storie deducibili dal destino dei paesi asiatici come la Corea del Nord, il Vietnam del Nord e la Mongolia. L’autore non manca di segnalare la mancata lungimiranza che la cultura francese dimostra di avere di fronte agli avvenimenti politici del lontano oriente e ammette, egli stesso, di esserne stato per molto tempo all’oscuro. Kast indica quale punto di partenza per la produzione del film un album fotografico del viaggio compiuto in Corea del Nord dal regista Chris Marker. L’elogio di tutte le componenti tecniche della scrittura cinematografica sfocia, seppur brevemente, nella musica del film «ammirevole e che incanta l’orecchio». Quello che, comunque, l’autore sottolinea del film, è la capacità di raccontare l’amore in una terra dilaniata dai conflitti politici prescindendo da qualsiasi elemento di propaganda.
000059085 760__ $$aCinema 60
000059085 760__ $$dCarucci Editore
000059085 760__ $$oRoma
000059085 8560_ $$farmandoianniello@hotmail.it
000059085 90600 $$dspoglio
000059085 90600 $$aarticolo
000059085 910__ $$aChris $$bMarker$$cRegista
000059085 910__ $$aArmando $$bGatti$$cSceneggiatore
000059085 910__ $$aJean-Claude$$bBonnardot$$cRegista
000059085 920__ $$aMoranbong$$bMoranbong, une aventure coréenne$$c1960$$dJean-Claude Bonnardot$$eNam Hi Djoeung
000059085 980__ $$acritica musicale