Dati articolo

[FM-2018-091]
[articolo]
Autore s. n.
Titolo L’ebbrezza del film sonoro
Rivista Cine-Gazzettino, (27/7/1929)
Bologna, Tip. Luigi Parma
-


Abstract Un giudizio di Conrad Veidt su “Il cantante di jazz” Conrad Veidt riferisce il febbrile entusiasmo dell’America per il cinema sonoro. Dopo lo scarso successo di Don Juan, la Warner Brothers scritturò Al Jolson per Il cantante di jazz e a seguire Il cantante pazzo. Fu la scoperta del magico potere della canzone per il mondo cinematografico. L’entusiamo si Emil Jannings per il film parlato Emil Jannings, tornato in patria dall’America per lavorare in rappresentazioni del teatro di prosa, è nondimeno convinto dell’enorme potenziale del cinema sonoro. Sarà possibile interpretare i capolavori dei più grandi drammaturghi di tutti i tempi: anzi c’è da attendersi che in futuro gli scrittori affideranno le prime delle loro opere a case cinematografiche, non a compagnie di teatro. Il cinema sonoro permetterà di assistere a rappresentazioni di Rigoletto al Teatro alla Scala, o dei Maestri Cantori eseguiti dalla Staatsoper di Berlino.


Esempi musicali No
Riferimenti a dischi No
Riferimenti a edizioni musicali No


Persone correlate

NomeCognomeRuolo
ConradVeidtattore
EmilJanningsattore
AlJolsonattore
CharlieChaplinAttore, Regista
HenrikIbsenscrittore, drammaturgo
GerhardHauptmannscrittore, drammaturgo
Ivan SergeevičTurgenevscrittore, drammaturgo
WilliamShakespearescrittore, drammaturgo
AugustStrindbergscrittore, drammaturgo


Film correlati

Titolo italianoTitolo originaleAnnoRegistaAutore musiche
Il cantante di JazzThe Jazz Singer1927Alan Crosland
Il cantante pazzoThe Singer Fool1928Lloyd Bacon
Don Juan1926Alan


Musiche correlate

Titolo italianoTitolo originaleCompositore


Riferimenti esterni

Risorse correlate (n.d.)
Edizioni critiche (n.d.)


 Record created 2018-12-19, last modified 2019-03-27



Rate this document:

Rate this document:
1
2
3
 
(Not yet reviewed)