000058375 001__ 58375
000058375 005__ 20190327141806.0
000058375 037__ $$aFM-2018-065
000058375 100__ $$aA. Blasetti
000058375 245__ $$aServizio di turno
000058375 254__ $$xNo
000058375 254__ $$yNo
000058375 254__ $$zNo
000058375 302__ $$a3
000058375 302__ $$b4
000058375 340__ $$atesto a stampa
000058375 518__ $$d30.10.1930, n. 10
000058375 520__ $$aElogio per La canzone dell’amore, primo film sonoro italiano prodotto da S. Pittaluga e diretto da G. Righelli. La pellicola presa discorsivamente in esame per far intendere ai lettori il grande successo riscontrato, risulterebbe migliore rispetto ai film sonori stranieri per bontà tecnica nella riproduzione sonora e riscontro commerciale, dato il record d’incassi ottenuto. La canzone dell’amore, spiega Blasetti, ha saputo vincere due volte, data l’ostilità e scetticismo del pubblico, riuscendo altresì a coinvolgere nuovamente la produzione italiana nel mercato europeo. Per questi aspetti il film risulterebbe a dir poco impeccabile, eccezion fatta per il livello estetico, ritenuto non perfetto ma non inferiore alla ultimissima produzione della quasi totalità delle editrici straniere (cit.). Lo scritto sottolinea in maniera a dir poco animata la bontà della prima produzione sonora italiana.
000058375 760__ $$aCinematografo
000058375 760__ $$dAlberto Stock
000058375 760__ $$oRoma
000058375 8560_ $$fkrisstop3000@yahoo.it
000058375 85671 $$u/
000058375 85672 $$u/
000058375 90600 $$aarticolo
000058375 90600 $$dspoglio
000058375 910__ $$a/$$b/$$c/
000058375 920__ $$aLa canzone dell'amore$$bLa canzone dell'amore$$c1930$$dGennaro Righelli$$e/
000058375 930__ $$a/$$b/$$c/
000058375 980__ $$acritica musicale