000055043 001__ 55043
000055043 005__ 20190327141805.0
000055043 037__ $$aFM-2016-215
000055043 100__ $$aLuigi Pestalozza
000055043 245__ $$aCanti popolari e musica colta
000055043 254__ $$xNo
000055043 254__ $$ySì
000055043 254__ $$zNo
000055043 302__ $$a381
000055043 302__ $$b---
000055043 340__ $$atesto a stampa
000055043 518__ $$danno VI, 109, 15/06/1957
000055043 520__ $$aIl critico evidenzia come le canzoni di Boone, nonostante la modernizzazione degli strumenti e delle melodie, siano ispirate al repertorio bianco del canto popolare americano del periodo di formazione nazionale. Pestalozza continua la sua recensione analizzando il lavoro, considerato esemplare, di Eisler per Flaherty, che poggia su modalità compositive dodecafoniche a partire dalla melodia popolare delle canzoni americane. Il critico sottolinea anche la capacità del musicista tedesco di interpretare musicalmente l'impostazione del racconto del regista statunitense. Purtroppo, però, il compositore accreditato per "Lousiana story" è Virgil Thomson e non Eisler. Al termine si trova una breve recensione su dischi editi da colonne sonore e altre segnalazioni di teatro d'opera.
000055043 760__ $$aCinema Nuovo
000055043 760__ $$dCinema Nuovo Editrice
000055043 760__ $$oMilano
000055043 8564_ $$s2278770$$uhttps://archivio.fondazionelevi.it/record/55043/files/canti%20popolari%20e%20musica%20colta%2015%2006%201957.jpg
000055043 90600 $$aarticolo
000055043 90600 $$dspoglio
000055043 910__ $$aPat $$bBoone$$cCantante
000055043 910__ $$aPaul Francis $$bWebster$$cParoliere
000055043 920__ $$a$$bLousiana story$$c1948$$dR. Flaherty$$eEisler
000055043 920__ $$aLa legge del Signore$$bFriendly persuasion$$c1956$$dW. Wyler$$eD. Tiomkin
000055043 980__ $$acritica musicale